Al mio nuovo amico Mau

Non so se qualcuno di voi creda nel destino o nel disegno divino.
Beh, io fino a poco tempo fa avevo i miei dubbi in proposito, credevo che noi fossimo artefici del nostro destino e in piccola parte lo credo ancora.
Vi starete domandando cosa mi ha fatto cambiare idea, ve lo spiego subito: circa otto mesi fa una brutta malattia chiamata sclerosi laterale amiotrofica mi ha colpito e da allora vivo grazie ad un respiratore automatico che mi inala aria nei polmoni tramite una tracheostomia ( per farvi capire come quella dell'attore che interpretava Supermen finito su una sedia a rotelle in seguito ad una caduta da cavallo).
Strana la vita..vero?  Un giorno uno sta bene e pensa di essere il '' padrone del mondo'' e il giorno dopo si ritrova in un letto d'ospedale a domandarsi cosa ha fatto di male per meritarsi questo supplizio, a chiedersi perche' un Dio misericordioso permetta che una sua creatura possa soffrire a tal punto da desiderare che la sua vita finisca presto. Ebbene io una risposta l'ho trovata nel mio cuore, non e' stato facile ne' immediato arrivare alla verita' ma quando
si vive in un letto ventiquattro ore su ventiquattro il tempo per pensare non manca di sicuro.
Il mio Dio, e spero anche il vostro, non mi ha mai abbandonato, non e' Lui che manda le malattie o le disgazie.e' la vita , ma io sono certa che non sono mai rimasta sola in tutti questi mesi anche nei momenti di maggior sconforto ho sempre avuto vicino persone che mi hanno dimostrato di amarmi piu' di quanto avessi mai creduto.
Quando ci si ammala o la vita non ci sorride, la cosa piu' bella e' avere vicino persone che ci amano e ci confortano ed e' qui che entra in gioco Maurizio.
In un momento di particolare sconforto mio padre per aiutarmi a distrarmi e a trascorrere il tempo mi ha regalato un computer ed io dopo essermi abbonata ad interet un giorno per caso ho posato gli occhi su un messaggio in un newsgroup che reclutava volontari per un progetto chiamato SOS Amore, senza pensarci due volte ho scritto un e-mail e l'ho spedita. La sera stessa mi e' arrivata la risposta da parte di un certo Mau, il quale mi arruolava nel suo gruppo di
volontari.
E' cosi' che e-mail dopo e-mail ci siamo conosciuti , raccontandoci le nostre storie piu' o meno tristi  e aprendo i nostri cuori come forse non avevamo mai fatto.
A questo punto la mia storia finisce..ah mi stavo dimenticando vi starete ancora domandando cosa c'entra il destino in questa storia. C'entra, perche' se non fosse stato per il destino ( o disegno divino, come preferite ) non avrei mai comprato un computer, non avrei fatto l'abbonamento a internet, non avrei mai letto quel messaggio sul n.g., non avrei mai inviato quell'e-mail e di conseguenza non avrei mai conosciuto il mio dolce amico Mau. E' nata cosi' un amicizia  che spero durera' per sempre perche' e' importante avere un amico con cui parlare, con cui potersi aprire e perche' no con cui ridere e scherzare...per me tutto questo sei tu Mau.

Ciao a tutti da Aki
---------------------

Aki se ne e' andata il giorno 7 Marzo 2002

Non ti dimentichero'

Maurizio